Azioni sul documento

Il nuovo servizio fatturazione elettronica verso PA e verso imprese e privati

Dal 15 novembre, a seguito di accordi Unioncamre e AGID, il servizio di fatturazione elettronica  destinato in forma gratuita a tutte le Piccole e Medie Imprese, potrà essere utilizzato non solo per l'invio di fatture verso la PA, ma anche verso imprese e privati.

Viene tolto il tetto delle 24 fatture annue, sia per la fatturazione PA che per quella B2B, pertanto le PMI potranno gestire un numero illimitato di fatture elettroniche .

Il nuovo sito prevede una nuova sezione informativa sulla fatturazione elettronica (riferimenti normativi, funzionamento del servizio, soggetti coinvolti, ecc.).
Tutte le fatture transitano per il Sistema di Interscambio SDI, pertanto vengono inviate automaticamente all'Agenzia delle Entrate. Utilizzando il servizio quindi, le imprese sono sgravate dall'obbligo di comunicazione periodica dei dati delle proprie fatture all'Agenzia delle Entrate.
Per l'invio ad imprese e privati si dovrà indicare la PEC o la mail dell'impresa destinataria.
L'impresa può richiedere ad Agenzia delle Entrate il rilascio di un codice univoco identificativo (l'equivalente del codice ufficio censito in IPA per le PA), che dovrà comunicare ai propri fornitori. 
Il sistema di conservazione rimane invariato.
A fronte del primo accesso, dopo il 15 novembre (sia utenti nuovi che vecchi), dovranno sottoscrivere le nuove condizioni di erogazione del servizio.
 

L'applicazione sarà raggiungibile dal nuovo url: https://fatturaelettronica.infocamere.it
Per consentire le attività tecniche programmate per il rilascio, il servizio sarà temporaneamente sospeso martedì 14 novembre dalle ore 14.00 alle 18.00.

 

contenuto aggiornato il 13/11/2017